Costituito il Comitato Scientifico in carica per il triennio 2017-2020

Il Direttivo Nazionale nella seduta del 27 Maggio 2017, ha costituito il Comitato Scientifico della Società Scientifica COMLAS

Il Direttivo Nazionale, nella seduta del 27 Maggio 2017, ha costituito il Comitato Scientifico ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto.

 

Sono stati proposti, ed hanno accettato la carica:

  • Prof.ssa Ombretta Di Giovine - Ordinario di Diritto Penale - Università degli Studi di Foggia
  • Prof. Vittorio Fineschi - Ordinario di Medicina Legale - Università La Sapienza, Roma
  • Prof.ssa Paola Frati - Orinario di Medicina Legale - Università La Sapienza, Roma
  • Dott. Luigi Mastroroberto - Vice Presidente Società "Melchiorre Gioia" - Bologna
  • Prof. Daniele Rodriguez - Ordinario di Medicina Legale - Università di Padova
  • Dott. Riccardo Tartaglia - Responsabile Centro Gestione Rischio Clinico Regione Toscana - Firenze
  • Prof.ssa Emanuela Turillazzi - Ordinario di Medicina Legale - Università di Foggia

 

I membri sono scelti tra personalità scientifiche ed esperti di settori di interesse dell'Associazione in particolare in questo caso il profilo richiesto doveva essere almeno superiore ai requisiti previsti per i Dottorati di Ricerca. Il Comitato Scientifico collabora allo sviluppo dell'attività dell'Associazione e si pronuncia sugli argomenti che gli sono sottoposti dal Presidente e dal Consiglio Direttivo. In particolare è compito del Comitato scientifico esprimere, su richiesta del Consiglio Direttivo, pareri sull’emanazione di linee guida o buone pratiche o raccomandazioni/evidenze scientifiche.

Rinnovati gli Organi Direttivi della Società Scientifica COMLAS

Rinnovati gli Organi Direttivi della Società Scientifica COMLAS per il triennio 2017 - 2020

L'assemblea elettiva della Società Scientifica COMLAS riunitasi a Firenze in data 22 Aprile 2017 ha rinnovato i propri Organi Direttivi per il triennio 2017- 2020.

Il Prof. Massimo Martelloni è stato confermato Presidente Nazionale.

L'elenco aggiornato degli Organi Sociali eletti è disponibile nella sezione Organi Sociali del sito.

Responsabilità professionale, prima applicazione della Legge Gelli

La Cassazione con la sentenza 16140/2017 nel rinviare il giudizio alla Corte d'Appello si rifà alla norma appena operativa.

L'articolo completo è stato pubblicato sul portale DottNet ed è disponibile al seguente indirizzo: https://www.dottnet.it/articolo/20562/responsabilita-professionale-prima-applicazione-della-legge-gelli-/

Ev. Form.vo COMLAS - La nuova Normativa sulla Responsabilità Professionale e Rischio Clinico

La Società Scientifica COMLAS organizza l'evento formativo dal titolo "La nuova Normativa sulla Responsabilità Professionale e Rischio Clinico", che si svolgerà a FIRENZE il 22 Aprile 2017, presso l'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Firenze, Via Giulio Cesare Vanini 15.

Per informazioni e iscrizioni: http://www.publieditweb.it/paginephp/eventi/evento/evento_info.php?id=304

Assemblea Nazionale Elettiva per il rinnovo degli organi sociali per il triennio 2017-2020

E' convocata l’Assemblea Nazionale dell’Associazione Scientifica COMLAS per il giorno 22 Aprile 2017.

L'ordine del giorno e il modulo per la delega sono disponibili nell'area riservata ai soci del sito COMLAS a questo link: http://comlas.org/index.php/servizi-associati/documentazione

Si raccomanda di effettuare il login o registrarsi prima di accedere all'area riservata.

Com. Stampa - Il Presidente Prof. Massimo Martelloni difende la legge 24/2017

COMUNICATO STAMPA

Martelloni COMLAS (Società scientifica dei medici legali italiani delle Aziende Sanitarie) interviene sulla legge 24/2017 (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie):

“La legge è un chiaro esempio di civiltà laica e di respiro europeo. Le critiche sono prive di fondamento”

 

Firenze, 20/03/2017

 

Massimo Martelloni Presidente Nazionale della COMLAS (Società Scientifica dei Medici Legali delle Aziende Sanitarie del Servizio Sanitario Nazionale), alla luce di alcune critiche emerse proprio dal mondo medico legale, interviene a difesa della legge 24/2017 sulla responsabilità professionale, che è entrata in vigore con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale in data 17 marzo u.s.

 

“Abbiamo lavorato in questi ultimi due anni per l’approvazione di questa legge affinché si potessero dare garanzie stabili ai cittadini e agli operatori sanitari, e quindi riteniamo che questo sia stato un ottimo provvedimento che ha forti richiami ai principi costituzionali (art. 3, art. 13 e art 32). Il provvedimento ha, di fatto, recepito gli orientamenti che da diversi anni provenivano dalla giurisprudenza sulla responsabilità contrattuale ed extra contrattuale, collegando oltretutto in sede penale l’imperizia all’applicazione di buone pratiche e linee guida, comunque adeguate alle specificità del caso concreto, come causa di non punibilità.

Leggi tutto...

L'On. Pierpaolo Vargiu su Legge Responsabilità Professionale

Riportiamo di seguito il commento dell'On. Pierpaolo Vargiu, già Presidente della XII Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati, in merito alla approvazione del testo della legge sulla sicurezza delle cure e sulla responsabilità medica.

Onorevole Pierpaolo Vargiu, già Presidente della XII Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati«La Camera ha approvato definitivamente il testo della legge sulla sicurezza delle cure e sulla responsabilità medica, al quale ho lavorato per due anni, come relatore. Per me è una piccola/grande soddisfazione perché la legge incide positivamente sul tema della "medicina difensiva", aiutando a ridurre la pressione sul medico, mantenendo il sistema di tutela per il paziente e cercando di recuperare risorse per la sostenibilità del sistema. Tra le "imperfezioni" della legge, c'è il rischio di una eccessiva rigidità del sistema di controllo dell'operato medico, incardinato sulle "linee guida".»

Successivamente è stato approvato dal Governo un ordine del giorno interpretativo che chiarisce la volontà del legislatore sul ruolo delle linee guida:

"La Camera, premesso che:

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Società Scientifica COMLAS - Rif. DDL 2224

In riferimento alla recente approvazione del DDL N. 2224, "Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie". Il lavoro svolto da COMLAS e prospettive future

 

Cari colleghi, lo scorso 11 gennaio 2017 il Senato ha provveduto ad approvare il testo di legge in materia di “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”. A questo punto rimane un ultimo passaggio verso la Camera dei Deputati, previsto all'inizio di Febbraio, dopodiché il provvedimento diverrà Legge dello Stato.

Vi invio questa notizia conscio del lavoro fatto come Società Scientifica insieme ad altri colleghi di altre associazioni e sindacati negli anni precedenti, portando il più valido contributo possibile anche in sede parlamentare e senatoriale.

I nostri congressi, il lavoro fatto in commissione ALPA, la collaborazione ed il senso di unità che abbiamo voluto creare nel settore medico-legale e con tutto il mondo medico e sanitario in generale, ha avuto in questo momento una risposta importante. Risposta importante per chi crede nella funzione indispensabile del governo clinico, della gestione del rischio clinico, della prevenzione medico-legale dei conflitti, della slow medicine. In particolare, queste sono le parti fondamentali che attendono, con l’auspicio di tutta la Medicina Legale Italiana, una rapida approvazione in Parlamento:

- La gestione del rischio clinico come fonte di tutela della salute;
-La funzione di Clinical Riskmanager riconosciuta anche ai medici legali;
-La funzione preventiva dell’audit liberato come in Danimarca da possibili interventi di sequestro;
-La funzione di prevenzione dei conflitti prevista a carico del difensore Civico regionale;
-La responsabilità professionale extracontrattuale per il personale sanitario e contrattuale per le strutture sanitarie;
-La ulteriore delimitazione della responsabilità in ambito penale del personale sanitario;
-Il sistema della Rivalsa opportunamente riportato in mano terza ovvero alla Corte dei Conti;
-I sistemi di risarcimento del danno a terzi sia di tipo assicurativo che autoassicurativo;
-Il fondo di garanzia;
-La funzione nuova del CTU che vede nel medico legale, specialista in medicina legale, la figura professionale che deve essere nominata per lo svolgimento di tale funzione a differenza del passato in un collegio integrato da uno specialista nella materia da esaminare.

Ci aspetta, quindi, un futuro di lavoro e di responsabilità importanti e la necessità ora di promuovere sistemi di revisione di qualità che diano al medico legale la possibilità di valutazioni oggettive del proprio operato come fondamento di garanzia per i procedimenti civili e penali.

La COMLAS è pronta con le proprie proposte.

Inoltre ci aspetta un impegno ed un ruolo importante per dare sbocco nei Tribunali alla valutazione della Speciale Competenza Tecnica per le iscrizioni agli Albi dei Tribunali stessi.

Siamo chiamati pertanto ad esercitare il nostro ruolo con uno sforzo non solo professionale, ma soprattutto morale, consci di quanto ora dobbiamo fare per il nostro paese.

Un grazie quindi a chi ha ben coordinato l’opera legislativa in Parlamento ed al Senato ovvero all’On. Federico Gelli ed al Senatore Amedeo Bianco e a tutti i parlamentari e senatori che hanno voluto realizzare una così importante Riforma.

A tutti voi cari colleghi invio quindi un grande augurio di Buon Lavoro.

Il Presidente Nazionale
Società Scientifica dei Medici Legali delle Aziende Sanitarie COMLAS
Prof. Massimo Martelloni

 

 

Di seguito alcuni link utili e di approfondimento: 

Comunicazione Premio "Stefano Jourdan 2016"

Nell'ambito del III Congresso Nazionale Società Scientifica COMLAS, tenutosi a Foggia dal 29 Settembre al 1 Ottobre 2016, la Commissione Valutatrice del Premio "Stefano Jourdan" ha deliberato di non assegnare il Premio per l'anno 2016.

Progetto Priorità AIDS – Partecipa e diffondi l'indagine online

Si pubblica per opportuna conoscenza:

Gentilissima, malady gentilissimo, sildenafil

come forse ricorderà, è in corso un’indagine online su qual è la cosa più importante da fare nel prossimo futuro in Italia per fermare la diffusione dell’HIV e curare al meglio le persone con AIDS, disponibile al link http://partecipasalute.it/questHIVAIDS/pubblica.php.

L’abbiamo contattata per chiedere la sua partecipazione all’indagine e la collaborazione alla sua diffusione. L’obiettivo del progetto è portare in particolare la voce di chi vive direttamente questa condizione, per ottenere un panorama più possibile completo e articolato. Per questo è molto importante che l’indagine sia diffusa in modo capillare e riteniamo prezioso l’aiuto che vorrà darci. Se pensa possa essere d’aiuto le invieremo un testo di descrizione dell’indagine e del progetto.

Il progetto “Priorità AIDS” è promosso dall’IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dalla Fondazione Smith Kline e ha l’obiettivo di mettere a punto una lista di priorità per interventi sanitari, assistenza, prevenzione, informazione e ricerca per i prossimi 5 anni in Italia, rispetto a un elenco di aree proposte. Troverà maggiori informazioni al link dell’indagine.

Le ricordiamo che l’indagine è rivolta a persone che non siano medici e non abbiano formazione medica, quindi le chiediamo di rispondere se rientra in queste caratteristiche.

Ringraziandola per la collaborazione che vorrà darci,

cordiali saluti

Cinzia Colombo
Laboratorio di Ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità
Dipartimento di Salute Pubblica
IRCCS-Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri
Via La Masa, 19 - 20156 Milano - Italy

Informazioni aggiuntive